Statistiche web

Moto Guzzi V100 TTR

Una moto da rally disegnata intorno al bicilindrico trasversale raffreddato a liquido della V100 Mandello. Una moto moderna nella tecnica ma ispirata alle moto da deserto Anni 80. Non è un prodotto Moto Guzzi, ma l'opera del designer Oberdan Bezzi

1/7

Moto Guzzi V100 TTR Concept by ObiBoi (Oberdan Bezzi)

Tra la seconda metà degli Anni 70 e per tutti gli Anni 80 il deserto ha emozionato e ispirato il mondo delle due ruote, con le Case motociclistiche che si sfidavano a suon di versioni targate delle moto che solcavano le dune dei deserti africani. È a queste moto che è ispirata l’ennesima proposta dal designer italiano Oberdan Bezzi.

Frontale alto e “verticale”, zona centrale abbondante con carenatura che scende verso il basso, sella piatta e secondo serbatoio posteriore per aumentare l’autonomia di marcia e garantire allo stesso tempo una buona distribuzione dei pesi. E poi ruote a raggi da 21” e 18”, pneumatici artigliati, sospensioni regolabili a lunga escursione, paramani e cockpit disegnati per ospitare il navigatore satellitare.

Tutto questo disegnato intorno alla meccanica della Moto Guzzi V100 Mandello: il bicilindrico a V di 90° trasversale, infatti, è quello della GT lariana, lo si riconosce per l’uscita dei collettori di scarico, anche se nella testa del “nostro” designer dovrebbe essere potenziato e irrobustito per resistere alle fatiche tipiche dei rally africani e non.

Una idea, un sogno messo su “carta” “Magari - come suggerisce lo stesso Oberdan - da produrre in poche decine di esemplari, per poi ricavarne un mezzo più umano”.

Chissà che in Moto Guzzi qualcuno non abbia preso appunti. Anche se siamo sicuri che nelle stanze segrete di Mandello avranno sicuramente sul tavolo delle idee decine di schizzi sulla famiglia che andrà poi a svilupparsi intorno al nuovo bicilindrico raffreddato a liquido. Ma una V100 da Rally non ci starebbe male. Per niente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA