SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Ducati presenta la Multistrada V4 Pikes Peak 2022

Ducati toglie i veli a una delle novità 2022, la Multistrada V4 Pikes Peak. Il nuovo modello nasce dalla base della Multistrada V4, ma introduce sostanziali modifiche in termini di ciclistica, ergonomia e controlli elettronici e una serie di componenti dedicati a esaltarne l’animo sportivo

1/62

1 di 9

La Multistrada Pikes Peak è il modello che rappresenta, fin dalla sua introduzione in gamma, l’essenza della sportività nella famiglia dual bike di Borgo Panigale. Con la presentazione della nuova Multistrada V4 Pikes Peak Ducati alza ulteriormente il livello, proponendo agli appassionati di tutto il mondo una moto che si presenta non solo come la Multistrada più sportiva di sempre, ma anche come il modello più potente dell’intero segmento crossover. La V4 Pikes Peak nasce dalla base della Multistrada V4, ma introduce sostanziali modifiche in termini di ciclistica, ergonomia e controlli elettronici e una serie di componenti dedicati a esaltarne l’animo sportivo.

La nuova Multistrada V4 Pikes Peak è equipaggiata con il propulsore V4 Granturismo: un motore leggero, con un peso di soli 66,7 kg (1,2 kg in meno rispetto al bicilindrico della Pikes Peak 1260), e allo stesso tempo compatto. Queste caratteristiche hanno consentito agli ingegneri Ducati di realizzare una moto bilanciata e con una perfetta centralizzazione delle masse. Con una cilindrata di 1160 cc, in configurazione Euro5, questo motore raggiunge la potenza di 170 CV a 10.500 giri/minuto con una coppia massima di 125 Nm a 8.750 giri/minuto. Il controllo gioco valvole è programmato ogni 60.000 km. Dall’esperienza Ducati Corse in MotoGP, il V4 Granturismo mutua, oltre al layout a V di 90°, alcune soluzioni tecniche particolari come l’adozione dell’albero motore controrotante, che assicura alla moto ottimi livelli di guidabilità, ma anche la configurazione “twin pulse” degli scoppi, che avvicina il comportamento di questo V4 a quello di un bicilindrico, migliorando la qualità dell’erogazione. Tra le caratteristiche distintive del motore c’è anche la disattivazione della bancata posteriore: una soluzione tecnica che, “spegnendo” le combustioni nei cilindri posteriori, consente di tenere sotto controllo le temperature nelle giornate più calde. Il Granturismo V4 è stato ottimizzato per esaltare le caratteristiche della moto e presenta una strategia più racing per il limitatore, che in questa versione entra in maniera più graduale rispetto alla Multistrada V4, in modo da allertare il pilota con un certo anticipo e consentirgli una guida sportiva più efficace in termini di cambiate nella zona alta del contagiri. Questa modifica si abbina a una strategia dedicata per il quickshifter che permette scalate molto aggressive: è possibile, infatti, passare alla marcia inferiore anche portandosi a un regime superiore a quello del limitatore. Oltre a ciò è stata implementata una relazione manopola-farfalla ancora più diretta e sportiva nel Power Mode High. Nel catalogo Ducati Performance, inoltre, a sottolineare le potenzialità della nuova Multistrada V4 Pikes Peak, sono disponibili accessori solo uso pista come lo scarico completo Akrapovič e il kit frizione a secco.

1/7

La ciclistica della Multistrada V4 Pikes Peak declina il layout già adottato dalla Multistrada V4, orientandolo verso una dimensione più sportiva e dedicata alla guida dinamica su asfalto, attraverso alcune sostanziali modifiche tecniche. La prima grande differenza in termini di ciclistica è rappresentata dall’adozione di una coppia di cerchi Marchesini da 17 pollici. Una differenza fondamentale non solo per il diametro, ma anche perché i cerchi sono realizzati per forgiatura in alluminio, consentendo un risparmio di peso considerevole sulle masse non sospese e assicurando una rapidità di esecuzione sconosciuta alle Multistrada Pikes Peak precedenti. Gran parte dei 4 kg di peso totale risparmiati dalla V4 Pikes Peak rispetto alla Multistrada V4 S sono proprio frutto del lavoro svolto sui cerchi (-2,7 kg), che si traduce anche in un miglioramento nel comportamento dinamico della moto. La moto è equipaggiata con i nuovi Pirelli Diablo Rosso IV con misure sportive (120/70-17 anteriore 190/55-17 posteriore). Sono state riviste le quote ciclistiche rispetto alla Multistrada V4: l’angolo di sterzo è di 25,75° (rispetto ai 24,5° della Multistrada V4), l’avancorsa è di 120 mm (rispetto ai 102,5 mm) e l’interasse è di 1.595 mm (rispetto ai 1.567 mm). Queste quote conferiscono alla Multistrada V4 Pikes Peak le caratteristiche di guida più tipiche delle moto sportive, senza penalizzarne il comfort. Protagonista assoluto della ciclistica della Multistrada V4 Pikes Peak è anche il nuovo monobraccio posteriore, elemento distintivo dal punto di vista estetico e funzionale, con cui questa Multistrada “torna alle origini” del modello. La V4 Pikes Peak è la prima Multistrada della storia ad essere equipaggiata con sospensioni Öhlins di tipo elettronico. Il sistema Smart EC 2.0 di cui è dotata è il medesimo utilizzato su Panigale V4 S e Streetfighter V4 S. Si tratta di un sistema di tipo “event based”. A differenza del sistema Ducati Skyhook Suspension della Multistrada V4, che fa lavorare le sospensioni in base alle sollecitazioni che riceve dall’asfalto in modo da offrire un assetto costante alla moto, l’event based regola le sospensioni in base allo stile di guida del pilota: più si accelera e si frena, più l’assetto si irrigidisce. Ad ogni Riding Mode è associata una strategia dedicata di funzionamento delle sospensioni, che consente al sistema di decidere in modo autonomo l’assetto ideale per una determinata condizione di guida. L’utente può inoltre modificare manualmente il set-up predefinito direttamente attraverso il dashboard con interfaccia estremamente intuitiva. Le sospensioni Öhlins assicurano a entrambe le ruote un’escursione di 170 mm, una misura studiata per far sì che la moto riesca ad abbinare il livello di comfort e di assorbimento delle asperità tipico della famiglia Multistrada con la sportività che ogni Pikes Peak deve possedere. L’impianto frenante anteriore deriva direttamente della Panigale V4, con cui la Multistrada Pikes Peak condivide i dischi da 330 mm di diametro e le pinze monoblocco Brembo Stylema. Al posteriore, invece, il sistema frenante è il medesimo della Multistrada V4 e V4 S da 265 mm di diametro. Le pastiglie freno sono le stesse della Panigale V4 S con l’obiettivo di garantire le decelerazioni tipiche di una moto racing.

1/6

La nuova Multistrada V4 Pikes Peak offre un’ergonomia studiata appositamente per assicurare il massimo controllo e ottimizzare gli angoli di piega. La posizione di guida si distacca in modo marcato da quella della Multistrada V4 per favorire l’utilizzo sportivo della moto: le pedane sono più alte (+10 mm) e arretrate (+10 mm) rispetto alla Multistrada V4, mentre il manubrio è più stretto, più basso e ha una curvatura meno accentuata. Questa combinazione ergonomica si traduce in un migliore controllo nella guida sportiva, mantenendo comunque un buon livello di comfort. Come da tradizione per tutte le Pikes Peak, anche la nuova Multistrada V4 adotta un plexi basso che ne esalta la sportività senza tuttavia penalizzare troppo la protezione dall’aria di pilota e passeggero, che possono affrontare anche i viaggi più impegnativi con un comfort sempre adeguato.

Dal punto di vista del design la nuova Multistrada V4 Pikes Peak si basa sui principi stilistici che caratterizzano la famiglia Multistrada V4. La massa caricata sull’anteriore, le linee fluide e slanciate e la coda snella sono elementi ben riconoscibili della moto e si integrano con gli elementi stilistici che tradizionalmente identificano dal punto di vista estetico e funzionale le versioni Pikes Peak della Multistrada, tra i quali spiccano in particolare la ruota anteriore da 17” e il forcellone monobraccio. Il lavoro svolto dal Centro Stile Ducati è anche in questo caso orientato alla ricerca della completa armonia tra forma e funzione, con l’obiettivo finale di fornire l’ergonomia ideale al pilota e valorizzare l’attitudine prestazionale della Multistrada V4 Pikes Peak. Gli elementi tecnici e funzionali si trasformano così in elementi di design. Dai radar alle appendici aerodinamiche; dal plexiglas al cruscotto; dai blocchetti al manubrio al vano per riporre e caricare lo Smartphone. Tutto è stato integrato nel design della moto. L’animo racing della moto è esaltato soprattutto dalla nuova livrea “Pikes Peak”, ispirata nei colori e nelle grafiche a quella della Desmosedici GP21 con tabelle porta numero su entrambi i lati del serbatoio, che accentuano il legame con il mondo delle competizioni. La nuova livrea esalta le linee della Multistrada V4 Pikes Peak, che desiderano comunicare la pura sportività della moto, sottolineando allo stesso tempo il mix ineguagliabile tra comfort e prestazioni, protezione e piacere di guida. Per enfatizzare ulteriormente la sua vocazione per le performance la Multistrada V4 Pikes Peak monta numerose parti in fibra di carbonio e il silenziatore omologato Akrapovič. Altri elementi estetici distintivi della versione Pikes Peak sono il plexi fumè basso, l’inconfondibile anodizzazione oro delle fodere della forcella anteriore Öhlins e la sella posteriore bicolore nera e rossa con il logo V4.

1/7

Oltre ai 4 Riding Mode già presenti sulla Multistrada V4 (Sport, Touring, Urban e Enduro), con la Pikes Peak Ducati introduce per la prima volta su una Multistrada un Riding Mode sviluppato specificatamente per la guida più sportiva, il Riding Mode Race, che in questa versione sostituisce quello Enduro. I Riding Mode e tutti i sistemi elettronici della Multistrada V4 Pikes Peak sono gestibili attraverso il cruscotto TFT da 6,5 pollici, settabile su 6 differenti lingue. Il cruscotto TFT garantisce una perfetta visibilità in qualsiasi condizione di luce, grazie anche alla possibilità di modificare la sua inclinazione per mezzo di un pomello dedicato. Ogni informazione è immediatamente a portata di sguardo, a partire dal contagiri circolare con lancetta digitale completato dall’indicatore di marcia inserita per avere le informazioni essenziali disponibili al primo colpo d’occhio. Grazie all’ampia superficie del display, tutte le informazioni di servizio sono poi sempre disponibili durante la marcia, come livello del carburante, autonomia, temperatura del liquido di raffreddamento. Riquadri dedicati sono riservati ai controlli elettronici, e all’assetto scelto dal rider per le sospensioni Öhlins Smart EC 2.0. Il sistema Ducati Connect permette la funzione mirroring del telefono per consultare rapidamente la rubrica telefonica, rispondere alle telefonate e ascoltare la propria musica preferita. Tramite l’app di navigazione Sygic GPS, è poi possibile anche visualizzare la mappa del navigatore, “proiettata” direttamente sul display insieme alle relative indicazioni che guidano il rider attraverso l’itinerario impostato. Tutto è gestito rapidamente e in modo estremamente intuitivo tramite i blocchetti retroilluminati per essere visibili anche al buio e dotati di un Joystick che consente di navigare attraverso i menù in modo rapido e veloce. I Riding Mode sono gestiti da un tasto “mode” a loro dedicato, mentre al classico pulsante di attivazione del Cruise Control Adattivo si aggiungono due tasti + e – che consentono di regolare la distanza dal veicolo che precede. Il settaggio delle sospensioni, invece, è gestito dal tasto dedicato sul quale è stilizzato un ammortizzatore e la modalità scelta viene poi visualizzata sotto quella del Riding Mode inserito. Sportività e praticità vanno a braccetto sulla Multistrada V4 Pikes Peak grazie a tante soluzioni che migliorano la vita a bordo come il vano ricavato sul serbatoio dotato di presa USB che consente di tenere sempre a portata di mano e sotto carica lo smartphone e alla ulteriore presa 12 V presente sul lato destro della plancia.

1/2

Riding Mode Race

Sulla Multistrada V4 Pikes Peak debutta il Riding Mode Race, senza dubbio il Riding Mode più sportivo mai adottato da una Multistrada. Grazie a questa modalità di guida la Multistrada V4 Pikes Peak offre le massime prestazioni possibili a livello motoristico e ciclistico attingendo a pieno dai 170 CV del motore V4 Granturismo e dall’eccellenza delle Öhlins Smart EC 2.0, sfruttando inoltre un legame manopola-farfalla estremamente diretto introdotto nel Power Mode High. Gli interventi di Ducati Traction Control e Ducati Wheelie Control sono ridotti al minimo e l’ABS è settato al livello 2, consentendo anche il sollevamento controllato della ruota posteriore così da poter sfruttare al massimo la fase di frenata, anche in pista. Il Riding Mode Race è senza dubbio la scelta ideale per piloti esperti che vogliono sfruttare al massimo le performance della nuova V4 Pikes Peak e anche per chi vuole usare la moto in circuito.

Riding Mode Sport

Il Riding Mode Sport è studiato per la guida sportiva su strada. Con questo Riding Mode la Multistrada V4 Pikes Peak setta il motore al massimo della potenza (170 CV) con una risposta al gas particolarmente reattiva e adotta un assetto sportivo delle sospensioni. Gli interventi di Ducati Traction Control e Ducati Wheelie Control sono leggermente più conservativi rispetto alla mappa Race e l’ABS è settato al livello 2 consentendo il sollevamento controllato della ruota posteriore in modo da massimizzare le prestazioni in frenata.

Riding Mode Touring

Nel Riding Mode Touring la potenza massima resta a 170 CV, ma la risposta del gas e l’erogazione della potenza del motore V4 Granturismo diventano più morbide e progressive. La sicurezza attiva aumenta grazie all'incremento del livello di intervento di DTC e DWC. L’ABS è settato sul livello 3, perfetto per il turismo, e capace di comunicare al pilota la massima sensazione di sicurezza grazie al rilevamento del sollevamento della ruota posteriore attivato, all'ottimizzazione della frenata combinata e alla funzione Cornering attiva. Le sospensioni hanno un assetto che offre il mix perfetto tra sostegno e comfort, ideale per affrontare lunghi tragitti senza stancare pilota e passeggero.

Riding Mode Urban

L'erogazione di potenza del Riding Mode Urban viene ridotta a 115 CV e il setting delle sospensioni è perfetto per superare agevolmente i frequenti ostacoli cittadini come dossi, tombini, ecc. DTC e DWC passano al livello di intervento molto elevato per garantire il più alto livello di sicurezza in tutte le condizioni di manto stradale che si possono incontrare in città. L’ABS è settato sul livello 3.

Ducati Traction Control (DTC)

Parte integrante del Ducati Safety Pack, il Ducati Traction Control sulla Multistrada V4 Pikes Peak è al suo massimo stadio evolutivo attuale. Il DTC integra i dati provenienti dalla IMU per una gestione delle perdite di aderenza che tenga conto anche dell’angolo di piega. Ricevendo ed elaborando in pochi millesimi di secondo i dati provenienti dai sensori, il sistema è in grado di gestire lo slittamento della ruota posteriore contribuendo ad aumentare considerevolmente le performance e la sicurezza attiva della moto. Il DTC consente di scegliere tra 8 diversi livelli di intervento. Ciascuno di essi è stato programmato per consentire un livello di slittamento dello pneumatico proporzionale a livelli progressivi di capacità di guida. (livello 1 più permissivo, livello 8 più conservativo)

Ducati Wheelie Control (DWC)

Il Ducati Wheelie Control è stato sviluppato e settato sulle caratteristiche della Multistrada V4 Pikes Peak, per essere ancora più accurato nelle manovre impulsive frequenti nella guida sportiva. Integrato all’interno dei Riding Mode, il DWC è regolabile su 8 livelli, grazie all’IMU che monitora continuamente l’assetto della moto. In caso di impennamento, il sistema gestisce l’erogazione del motore in modo da garantire la massima accelerazione possibile (commisurata al livello scelto) in sicurezza.

Impianto frenante Bosch Brembo con sistema ABS Cornering

L’impianto frenante Brembo della Multistrada V4 Pikes Peak sfrutta il sistema ABS Bosch 10.3ME con funzionalità cornering, che è stato tarato appositamente per esaltare le caratteristiche della moto. È regolabile su 3 livelli, ognuno dei quali abbinato di serie ai differenti Riding Mode, ed è elemento fondamentale del Ducati Safety Pack. Grazie ad un processore che comanda l'ABS, la Multistrada V4 Pikes Peak sfrutta un sistema di frenata combinata tra l’anteriore e il posteriore (Electronic Combined Braking System) ottimizzato a livello 3 per i Riding Mode Urban e Touring. In modalità Sport e in modalità Race l’ABS si setta a livello 2, dove permette un leggero sollevamento della ruota posteriore. Il pilota può comunque elevare ulteriormente il livello di sportività attivando dal menù il livello 1 pensato per l’utilizzo stradale più sportivo; in questo caso la funzione ABS (non cornering) rimane attiva solo sull’asse anteriore, mentre è disattivata sulla ruota posteriore consentendo la deriva della stessa in frenata nella guida più sportiva.

Tecnologia

La Ducati Multistrada V4 Pikes Peak eredita dalla Multistrada V4 la tecnologia radar. I radar sono dei sistemi di ausilio avanzato in grado di supportare e rendere più confortevole la guida grazie alla capacità di ricostruire la realtà circostante la moto. Nella Multistrada V4 le funzioni che essi abilitano sono due: il Cruise Control Adattivo e il Blind Spot Detection. Va comunque sottolineato che i sistemi intelligenti adattivi sono un ausilio alla guida e devono sempre essere controllati dal pilota. I sistemi avanzati non sono sistemi di guida autonoma e quindi non sostituiscono chi impugna il manubrio. Da sempre attenta alla sicurezza su strada e pista, Ducati ricorda che il conducente della moto è e rimane il responsabile della guida e deve sempre mantenere un comportamento prudente e adeguato allo specifico contesto ambientale.

Adaptive Cruise Control

Il radar posizionato nella parte anteriore della moto, perfettamente integrato nel frontale della Multistrada V4 Pikes Peak, controlla il funzionamento del Cruise Control Adattivo (denominato ACC, Adaptive Cruise Control) che per mezzo di frenate ed accelerazioni controllate mantiene automaticamente la distanza (impostata dal pilota su 4 livelli) dagli altri veicoli quando si guida ad una velocità compresa fra 30 e 160 km/h. Questo sistema, di derivazione automobilistica, è stato evoluto e sviluppato in funzione della dinamica e dell’ergonomia di una moto. In particolare, la capacità del sistema di decelerare e accelerare è stata limitata, in modo da assicurare al pilota di poter mantenere il controllo costante del mezzo in ogni situazione. L’ACC può essere inserito e regolato tramite i pulsanti dedicati posizionati sul blocchetto di sinistra. Grazie al DQS up & down il pilota può salire di marcia o scalare senza che l’ACC si disattivi durante le fasi di accelerazione e decelerazione. L’ACC permette una guida più confortevole, in particolare nelle lunghe percorrenze autostradali.

Blind Spot Detection

Il radar posteriore, posizionato sotto il fanale, è in grado di rilevare i veicoli posizionati nel cosiddetto angolo cieco di visuale (blind spot), ovvero l’area non visibile né direttamente dal pilota né tramite lo specchio retrovisore. Il sistema BSD (Blind Spot Detection) segnala questa situazione tramite i LED posizionati sugli specchietti retrovisori, illuminando quello posizionato sul lato nel quale rileva la presenza di un veicolo nell’angolo cieco di visuale. Il BSD segnala anche il sopraggiungere da dietro di veicoli a velocità elevata. In entrambi i casi, se l’utente attiva l’indicatore di direzione manifestando l’intenzione di cambiare corsia, il BSD fa lampeggiare il LED segnalando una situazione di potenziale pericolo. L’utente può regolare su tre diversi livelli la luminosità dei LED del sistema grazie al menù dedicato.

Vehicle Hold Control (VHC)

Il Vehicle Hold Control consente di ripartire in modo sicuro e confortevole anche in situazioni difficili come ad esempio in salita, gestendo in autonomia la pressione sul freno durante la partenza e lasciando all’utente solo il compito di modulare gas e frizione.

Accensione Hands Free

La Multistrada V4 Pikes Peak sfrutta un sistema di avviamento Hands Free che garantisce i migliori standard di sicurezza. Grazie a questo sistema l’utente può tenere la chiave in tasca e accendere la moto con l’apposito pulsante posizionato subito dietro la piastra di sterzo.

Fari e indicatori

La Ducati Multistrada V4 Pikes Peak è equipaggiata di serie con luci full LED e proiettore anteriore dotato di DRL e Cornering Lights. Il faro posteriore integra la funzione Ducati Brake Light, che in caso di brusca frenata attiva automaticamente il lampeggio della luce in modo da segnalare opportunamente la condizione di brusco rallentamento. Gli indicatori di direzione, sempre a LED, si spengono automaticamente dopo l’utilizzo grazie al sistema di autospegnimento.

Sensore di pressione pneumatici

Il Tyre Pressure Monitoring System (TPMS) è disponibile come accessorio su Multistrada V4 Pikes Peak e consente di tenere continuamente monitorata la pressione degli pneumatici.

  • Colorazioni o Livrea “Pikes Peak” con cerchi di colore nero
  • Motore Ducati V4 Granturismo da 1.158 cm3 con controllo gioco valvole ogni 60.000 km
  • Telaio monoscocca in alluminio, telaietto in tubi d’acciaio e forcellone monobraccio in alluminio
  • Particolari in fibra di carbonio
  • Sospensioni elettroniche semi-attive Öhlins Smart EC 2.0 con sistema di tipo “event based”
  • Escursione ruote 170-170 mm
  • Cerchi forgiati Marchesini in alluminio da 17” con pneumatici Pirelli Diablo Rosso IV misure 120/70 ZR17 anteriore e 190/55 ZR17 posteriore
  • Impianto frenante Bosch-Brembo ABS 10.3ME Cornering
  • Dischi anteriori da 330 mm di diametro con pinze radiali a 4 pistoncini Brembo Stylema
  • Faro anteriore full LED con DRL e Ducati Cornering Lights (DCL)
  • Cruscotto TFT con schermo a colori da 6,5’’
  • Inertial Measurement Unit (IMU) Bosch
  • Power Mode o Riding Mode (Race, Sport, Touring, Urban)
  • Tecnologia radar anteriore e posterior (Adaptive Cruise Control e Blind Spot Detection)
  • Ducati Wheelie Control (DWC) o Ducati Traction Control (DTC)
  • Avviamento Hands Free
  • Ducati Connect con applicazioni telefono, musica e navigatore cartografico
  • Ducati Quick Shift (DQS) Up&Down
  • Vehicle Hold Control (VHC)
MULTISTRADA V4 PIKES PEAK
MOTORE
MOTOREV4 Granturismo, V4 a 90°, 4 valvole per cilindro, albero motore
controrotante, ordine di accensione Twin Pulse, raffreddamento a liquido
CILINDRATA1.158 cc
ALESAGGIO X CORSA83 mm x 53,5 mm
RAPPORTO DI COMPRESSIONE14,0:1
POTENZA170 CV (125 kW) @ 10.500 giri/min
COPPIA12,7 kgm (125 Nm) @ 8.750 giri/min
ALIMENTAZIONEIniezione elettronica, corpi farfallati ellittici con sistema Ride-by-Wire,
Øeq 46 mm
SCARICOMonosilenziatore in acciaio inossidabile, doppio catalizzatore e 4
sonde lambda
TRASMISSIONE
CAMBIO6 marce
TRASMISSIONE PRIMARIAIngranaggi a denti dritti, rapporto 1,8:1
RAPPORTI1=40/13, 2=36/16, 3=34/19, 4=31/21, 5=29/23, 6=27/25
TRASMISSIONE SECONDARIACatena, pignone z16, corona z42
FRIZIONEMultidisco in bagno d'olio con comando idraulico, sistema di
asservimento ed antisaltellamento
VEICOLO
TELAIOMonoscocca in alluminio
SOSPENSIONE ANTERIOREForcella Öhlins a steli rovesciati Ø 48 mm con trattamento TiN degli
steli, completamente regolabile, freno idraulico in estensione e compressione gestito elettronicamente con modalità event-based Öhlins Smart EC 2.0
RUOTA ANTERIOREMarchesini, forgiata in lega leggera, 3,5" x 17"
PNEUMATICO ANTERIOREPirelli Diablo Rosso IV 120/70 ZR17
SOSPENSIONE POSTERIOREProgressiva con monoammortizzatore Öhlins TTX36 completamente
regolabile, freno idraulico in estensione e compressione gestito elettronicamente con modalità event-based Öhlins Smart EC 2.0, precarico posteriore regolabile elettronicamente da cruscotto, forcellone monobraccio in alluminio
RUOTA POSTERIOREMarchesini, forgiata in lega leggera, 6" x 17"
PNEUMATICO POSTERIOREPirelli Diablo Rosso IV 190/55 ZR17
ESCURSIONE RUOTA (ANT/POST)170 mm / 170 mm
FRENO ANTERIORE2 dischi semiflottanti Ø 330 mm, pinze Brembo monoblocco Stylema
ad attacco radiale a 4 pistoncini e 2 pastiglie, pompa radiale, Cornering ABS
FRENO POSTERIOREDisco Ø 265 mm, pinza flottante Brembo a 2 pistoncini, Cornering
ABS
STRUMENTAZIONEDisplay TFT a colori da 6,5" con Ducati Connect e navigatore
cartografico
DIMENSIONI E PESI
PESO A SECCO214 kg
PESO IN ORDINE DI MARCIA239 kg
ALTEZZA SELLARegolabile, 840 mm - 860 mm
INTERASSE1.595 mm
INCLINAZIONE CANNOTTO25,75°
AVANCORSA120 mm
CAPACITÀ SERBATOIO CARBURANTE22 l
NUMERO POSTI2
EQUIPAGGIAMENTO
EQUIPAGGIAMENTO DI SICUREZZARiding Mode, Power Mode, ABS Cornering, Ducati Traction Control,
Ducati Wheelie Control, Daytime Running Light, Ducati Cornering Light, Ducati Brake Light, Vehicle Hold Control, Blind Spot Detection
EQUIPAGGIAMENTO DI SERIESospensioni elettroniche Öhlins Smart EC 2.0, Ducati Quick Shift,
Adaptive Cruise Control, Hands-Free, Pulsanti al manubrio retro- illuminati, Display TFT a colori da 6,5" con Ducati Connect e navigatore cartografico, Proiettore full LED, Parafango anteriore e becco in carbonio, Silenziatore Akrapovic omologato, Sella bicolore
GARANZIA E MANUTENZIONE
GARANZIA48 mesi, chilometraggio illimitato
INTERVALLI DI MANUTENZIONE15.000 Km/ 24 mesi
CONTROLLO GIOCO VALVOLE60.000 Km
EMISSIONI E CONSUMI
STANDARDEuro 5
EMISSIONI CO2162 g/km
CONSUMI6,5 l/100 km

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA